I gabbiani ridono di noi?

Esterno giorno. Un padiglione appena costruito di un museo della scienza.
Quasi in riva al mare.
Una giornata di sole che invece di dicembre sembra maggio.
Temperatura intorno ai 20°. Perfetta.
Se alzo un po’ lo sguardo, dal piccolo anfiteatro all’aperto in cui mi trovo seduta, vedo lo scheletro decrepito di un capannone industriale, che fu costruito all’interno di uno stabilimento siderurgico, proprio qui, in riva al mare.
A pensarla oggi è una follia.
A farla allora non lo so, ma non deve essere sembrato tanto sbagliato o semplicemente ridicolo o malvagio o che, dato che è stato costruito.
Fatto sta che ora che stanno smantellando tutto, dopo gli anni che sono passati, dopo il lavoro degli operai negli altoforni che è stato dimenticato, è uno spettacolo un po’ assurdo da contemplare, un po’ brutto e un po’ no.
C’è un mastodonte disfatto e, alle sue spalle il mare e, in fondo al mare, uno scoglio che “è un’isola e nessuno lo sa”.
Forse non lo sa nemmeno lei.
E allora mi viene da pensare che la bellezza può anche essere così. Casuale.
Forse sarà l’unico modo in cui la bellezza potrà restare a questo mondo,bellezza per caso, inaspettata.
Forse gli uomini non hanno più la capacità di produrre cose belle.
Mi guardo intorno e vedo palazzi, quartieri, piazze e monumenti brutti, e le chiese, le chiese moderne, che vederle e diventare atei è questione di un attimo.
E poi, dove non dovrebbe, in un posto deturpato dagli uomini per quel sogno che fu l’acciaio, ecco, la bellezza.
La incontri così, come incontrare un vecchio amico che non vedevi da anni, che lo guardi e ti accorgi che in tutto quel tempo ne avevi sentito la mancanza.
Perchè l’idea della bellezza ce l’abbiamo dentro, solo non c’è tempo di andarla a trovare.
Ci sono anche due gabbiani, appollaiati su un palo che sostiene degli enormi fari.E’ incredibile vederli, dei grossi uccelli bianchi che fanno il loro verso, una specie di au-o au-o, su un alto traliccio di cemento grigio.
Probabilmente si stanno divertendo alle nostre spalle.
Come dare loro torto.




















Annunci