Se

Se vivessimo in un paese civile, in seguito ad una sentenza della Corte Costituzionale, il governo e la sua maggioranza non si esprimerebbero come un disco rotto, ripetendo l’unica frase che in questa legislatura hanno imparato a memoria come i bambini in prima elementare recitano la poesia sulla mamma:”i giudici fanno politica, i giudici sono corrotti sono ulivisti, sono pazzi, sono maniaci, sono persecutori, fra poco andiamo a casa e ci portiamo via il pallone, con loro non ci giochiamo più”.
Il problema è però che i bambini sanno istintivamenta quando è il momento di andare a casa e portarsi via il pallone, loro è proprio a casa che non vogliono andare.
In un paese civile starebbero semplicemente zitti.
Perchè questa non è semplicemente una sconfitta politica.
La Consulta ha detto che questo governo e la sua maggioranza fanno parte per se stessi, giocano da soli a farsi le leggi come più gli aggrada.
Mica cazzi.






Annunci