21 grammi

Ieri sera sono andata al cinema sfidando il sonno, la fame, il gelo a vedere questo film.
Che dire, ancora non lo so. So che ci penso da ieri ma in definitiva non mi è piaciuto.
Buone tutte le interpretazioni, ma la storia è in fin dei conti anche banale e si cerca di nobilitalrla a livello narrativo, spostandosi continuamenta avanti ed indietro nel tempo.
Mi è sembrata un’occasione persa, begli attori buona scuola di regia ma niente cuore, solo il volere avere l’aria di dire qualcosa a proposito dei massimi sistemi.
Ci penserò ancora probabilmente, perchè qualcosa mi ha colpito, credo le immagini forti e una macchina da presa che si comportava come la scimmia sulla schiena degli attori.
Charlotte Gainsburg si conferma una delle attrici che preferisco.






Annunci