Libertà

La mia lumachina ha cambiato nome, adesso si chiama Libera (questa è una specie di citazione, chi di voi la riconosce?).
Nel senso che ha ritrovato la sua libertà.
La vedevo un po’ triste nella sua tazzina, da qualche giorno.
Mi stava tutto il giorno nascosta sotto una foglietta di insalata, a malapena faceva due passi, mentre quando l’avevo conosciuta era tanto più avventurosa e pimpante.
Così ho pensato che forse passeggiare su un fondo bianco di ceramica non le piaceva, che la piccola foglia di insalata che avevo messo come fondo non le bastava a sentirsi a casa sua, a suo agio.
Dopo un’attenta riflessione ho pensato di metterla in una pianta, così se non si allontana troppo posso anche andarla a trovare, qualche volta, potremmo che so, prendere il thè insieme.
Ho scelto la pianta che mi sembrava più adatta e oplà, l’ho adagiata sul terreno.
Subito l’ho vista tirare fuori le antennine per guardarsi intorno.
Speriamo che incontri qualche altra lumaca con cui stringere amicizia.










Annunci